Il progetto "PLUS: per un lavoro utile e sociale" è un contenitore di storie e di incontri. Quelle di persone che ci mettono cuore e testa per mostrare che l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità è possibile. Come la storia di Grazia Sposito, 31 anni, di Marcianise in provincia di Caserta.

Marta e Lucia sono due ragazze di Bergamo con tanta voglia di sperimentare e crescere. Non si finisce mai di imparare: ecco cosa le ha spinte a partecipare al progetto “PLUS: per un lavoro utile e sociale”. Qui ci raccontano come è andata l’esperienza di formazione pratica.

Chiara Cavallotto ha svolto il periodo di formazione pratica nella Sezione UILDM di Torino. E lì ha trovato un gruppo che ha saputo tirare fuori il meglio di lei. Ecco la sua testimonianza. 

È andato in onda il 7 luglio, durante l’edizione delle 19.30, il servizio di Tg Rai Campania dedicato al progetto “PLUS: per un lavoro utile e sociale”, guidato da UILDM insieme ai partner MDC, Anas e Atlantis 27 e finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali. 

Il grande progetto di UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare –, iniziato a giugno dello scorso anno, è entrato nella fase di formazione pratica dei destinatari del bando.

Offrirà opportunità di inserimento lavorativo per 80 persone con disabilità in 16 regioni italiane

Il convegno “PLUS: un anno dopo, svoltosi a Lignano il 16 maggio scorso, è stata l’occasione per “scattare” una fotografia del progetto che ha come obiettivo l’inserimento lavorativo di 80 persone con disabilità in 16 regioni italiane. La capofila UILDM, con i partner MDC, Anas e Atlantis 27, hanno introdotto i lavori con una panoramica sull’importanza del progetto, lasciando poi la parola ai diretti interessati.

Il grande progetto di UILDM, iniziato a giugno dello scorso anno, è entrato nella fase di formazione degli 80 vincitori del bando.

PLUS: per un lavoro utile e sociale” è il progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che vede la collaborazione tra l’ente capofila UILDM e i partner Movimenti Difesa del Cittadino, Anas Puglia e Atlantis 27. È stato avviato a giugno dello scorso anno e durerà complessivamente 18 mesi, coinvolgendo 16 realtà territoriali in Italia.

Top
Sito realizzato da AM TEK SRL