Sono aperte le selezioni di persone con disabilità dai 18 ai 40 anni da inserire nella graduatoria precedente del Bando del Progetto “PLUS: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità”.

È disponibile la graduatoria finale degli 80 selezionati per il Bando “Plus: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità”, realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2017 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n.117/2017.

La scadenza del Bando per la selezione di formatori per il progetto “Plus: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità” è stata prorogata.

MDC – Movimento Difesa del Cittadino, in partenariato con UILDM, Associazione Atlantis 27 e Anas Puglia – Associazione Nazionale di Azione Sociale per il progetto “Plus: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità“, è alla ricerca di profili professionali per la formazione delle 80 persone destinatarie del progetto.

Considerando che il periodo feriale non ha consentito di diffondere adeguatamente la notizia, e volendo promuoverla al meglio, la scadenza del bando per la selezione di n.80 utenti del progetto “Plus: per un lavoro utile e sociale. Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale dell’impresa, è spostata a venerdì 5 ottobre entro le ore 13.00.

Lunedì 17 settembre la Sezione UILDM di Pavia illustrerà l’importanza e le modalità di partecipazione del progetto PLUS, che ha come obiettivo la formazione e l’inclusione lavorativa di 80 persone con disabilità.

Il progetto PLUS verrà presentato a Pavia lunedì 17 settembre alle 12 al Centro servizi volontariato di Pavia (via Bernardo da Pavia, 4). L’incontro servirà a illustrare le caratteristiche del progetto che inserirà nel mondo del lavoro 80 persone con disabilità, in media 5 per regione, mettendo a loro disposizione gli strumenti formativi necessari. PLUS è finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il primo bando “unico” previsto dalla riforma del Terzo settore.

Dopo la presentazione del 14 luglio a Roma, il progetto PLUS viene presentato anche a Monopoli (BA) martedì 21 agosto

Continua la promozione del progetto PLUS per l'inclusione lavorativa di persone con disabilità. Martedì 21 agosto alle 18 alla masseria Torre Pietra di Monopoli (BA), contrada Grotta dell'acqua n. 338/a verranno presentati lo scopo e le caratteristiche del progetto che inserirà nel mondo del lavoro 80 persone con disabilità, in media 5 per regione, mettendo a loro disposizione gli strumenti formativi necessari.

Il progetto PLUS entra nel vivo. Sono aperte le selezioni volte a individuare gli 80 partecipanti, in media 5 per regione, tra le Sezioni UILDM, le regioni partner del progetto e tra persone con disabilità fisica e sensoriale del settore privato sociale. Le candidature si aprono il 31 luglio e chiudono il 20 settembre.

>> ATTENZIONE! LA SCADENZA È PROROGATA A VENERDÌ 5 OTTOBRE 2018 ENTRO LE ORE 13.00

PLUS: PER UN LAVORO UTILE E SOCIALE.  Progetto di inclusione socio-lavorativa per le persone con disabilità

PLUS: PER UN LAVORO UTILE E SOCIALE è un progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il primo bando “unico” previsto dalla riforma del Terzo settore ed emesso nel novembre 2017.

IL CAPOFILA del progetto è UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Sabato 14 luglio alle 11.30 al Roma Scout Center verrà presentato a livello nazionale il progetto Plus, realizzato dal Movimento Difesa del Cittadino, in collaborazione con UILDM, ATLANTIS 27 e ANAS PUGLIA.

Il progetto PLUS ha un duplice obiettivo. Il primo è favorire l’opportunità di impiego delle persone con disabilità, compresa quella di avviare un’attività in proprio. L’altro obiettivo riguarda la promozione di un ambiente e di un mercato del lavoro che guardino all’inclusione come un’opportunità: questo significa dare anche alle persone con disabilità la possibilità di accedere ai programmi comuni di orientamento tecnico e professionale, ai servizi di collocamento, agli strumenti di assistenza e a una preparazione professionale costante.

Top
Sito realizzato da AM TEK SRL